IL CSB TORINO

è un progetto nato per rispondere ai bisogni di tutte quelle persone che necessitano di un servizio di assistenza sanitaria infermieristica, la quale comprende attività di natura preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa.

(Per maggiori info leggi il decreto 739 del 1994 che delinea il profilo professionale dell’infermiere al link http://www.ipasvi.it/norme-e-codici/leggi-nazionali.htm)

L’intento del CSB TORINO è quello di mettere a disposizione del cittadino un servizio a cui potersi rivolgere per usufruire di quelle prestazioni che fino a poco tempo fa erano poco disponibili sul territorio. Il servizio che offriamo può essere quindi ambulatoriale, dove il cliente può recarsi presso la sede di Via Lancia n 8,  oppure può richiedere il servizio a domicilio. La presa in carico del paziente domiciliare prevede un’attente valutazione dei bisogni assistenziali legati alla salute della persona, all’ambiente in cui vive e all’educazione della famiglia e della persona che si prende cura del malato (care giver).

Il CSB Torino offre a tutti i suoi assistiti un servizio di pronta risposta al bisogno: disponiamo infatti di tutti i materiali necessari per un primo intervento e, attraverso la pianificazione delle attività future, si può realizzare un piano di assistenza infermieristica personalizzato.

Siamo disponibili 7 giorni su 7, in modo continuativo.

Dovrai solo indicarci il giorno e la fascia oraria che preferisci, il servizio è attivo anche la sera e nei weekend.

Gli infermieri che lavorano presso il CSB Torino sono tutti laureati e qualificati aventi Partita Iva ed emettono fattura scaricabile.

Alcuni servizi infermieristici, come somministrazione di terapia, necessitano di una prescrizione medica, mentre altri  possono essere garantiti a seguito di una valutazione e diagnosi infermieristica.

Di seguito sono elencate le principali prestazioni di  assistenza infermieristica erogati.

Rilevazione Parametri Vitali

La rilevazione dei parametri vitali avviane tramite la misurazione di quei valori indice di una corretta funzionalità dell’organismo, si può effettuare per prevenire o individuare anomalie precocemente oppure per tenere sotto controllo uno stato di salute patologico.

Pressione arteriosa rilevata manualmente tramite Sfigmomanometro e fonendoscopio;

Saturazione è il livello di ossigenazione nel sangue misurata con il pulsiossimetro,

Rilevazione della frequenza cardiaca per identificare eventuali anomalie del battito, Frequenza respiratoria per identificare eventuali anomalie nel respiro,

Temperatura corporea rilevata con termometro timpanico che rileva la TC interna.

Prelievo Venoso

I prelievi si eseguono sia in ambulatorio che a domicilio.

Possono essere eseguiti privatamente (senza ricetta medica) oppure tramite SSR (in seguito al rilascio della ricetta medica). Il servizio comprende l’esecuzione del prelievo, il trasporto dei campioni al laboratorio analisi e il ritiro/invio del referto.

I prelievi si effettuano dal lunedì al sabato su appuntamento prima delle ore 9.30 previa prenotazione  e consegna della documentazione almeno un giorno prima.

E’ possibile richiedere la presenza di un’infermiera esperta in comunicazione ipnotica per i bambini e per le persone che soffrono di ansia e paura da esecuzione del prelievo. La comunicazione ipnotica è un semplice strumento utilizzato da parte dell’operatore per rendere il vissuto di queste esperienze medico-infermieristiche più accettabile e meno dolorosa.

Per avere maggiori informazioni in merito clicca qui. 

Prelievo capillare

Tramite prelievo capillare è possibile misurare alcuni valori come Glicemia, Colesterolo e Trigliceridi. Il prelievo capillare avviene tramite la puntura di un polpastrello e il risultato è immediato (30 secondi) ed efficace come il prelievo ematico classico.

Al CSB Torino utilizziamo anche un sofisticato macchinario che si chiama COAGULOMETRO che misura tramite questo sistema veloce ed efficace l’INR, il valore misurato costantemente da chi assume il COUMADIN.

Questo sistema nasce per dare alla clientela un sistema molto meno stressante del prelievo ematico, soprattutto per chi deve farlo mensilmente. Il macchinario è portatile quindi è possibile eseguire la misurazione anche a domicilio.

Per maggiori info  CLICCA QUI

Misurazione INR tramite Coagulometro.

Vi presentiamo il Coagulometro. Un macchinario molto utilizzato all’estero ma ancora poco in Italia.

Circa 1 milione di persone in Italia sono schiave del monitoraggio dell INR soprattutto per chi assume il Coumadin. Questo incide parecchio con pesanti ricadute sanitarie, economiche e sulla qualità di vita
Il modello decentralizzato e il misuratore dell INR possono abbattere molte difficoltà e limiti.

Esiste un nuovo misuratore di INR portatile detto anche coagulometro che in 30 sec misura in maniera efficace il valore dell’INR con una semplice puntura capillare di un polpastrello.

Basta prelievi, spostamenti, code e viaggi inutili all’ospedale!


Con la valutazione di un medico collaborante con il CSB potrai avere in giornata il dosaggio del Coumadin, altrimenti possiamo comunicarlo direttamente al tuo medico di base! 

N.B. Ricordiamo che per ogni prestazione erogata sarà emessa fattura sanitaria scaricabile.

Per maggiori informazioni chiama il numero 3278244892 o scrivi all’indirizzo e mail. info@csbtorino.it.

Somministrazione di terapie ed iniezioni

La somministrazione di una terapia può avvenire attraverso diverse vie:

Via orale, tramite l’assunzione di pastiglie sciroppi gocce ecc;

Via intramuscolare o sottocute mediante un’iniezione;

Via endovenosa tramite il posizionamento di una cannula in silicone per veicolare la sostanza direttamente nel circolo sanguigno;

Via topica mediante l’applicazione di creme o cerotti;

In tutti questi processi è necessario che il farmaco sia somministrato nel giusto formato alla giusta dose ed al giusto orario. A seguito della prescrizione medica del farmaco e dei dosaggi, l’infermiere può gestire in autonomia la parte inerente alla somministrazione.

Laddove il cliente abbia le capacità di assumere una terapia in autonomia o laddove ci sia un care giver in grado di farlo, l’infermiere provvederà all’educazione degli stessi in modo tale da renderli autonomi.

Si effettuano anche vaccinazioni.

Rimozione punti e Medicazioni

Le medicazioni che si effettuano possono essere semplici come piccoli tagli, abrasioni o ferite post chirurgiche oppure complesse come ulcere da pressione o ulcere diabetiche.

Per quanto riguarda la medicazione di ferite particolarmente complesse o di difficile guarigione ci affidiamo alla consulenza di colleghi infermieri esperti in medicazioni e sempre aggiornati sulle ultime linee guida. 

In caso di ferite chirurgiche è possibile seguire l’andamento della ferita dalla dimissione fino alla completa guarigione della stessa. È possibile inoltre ricorrere anche o solamente alla rimozione di punti di sutura di seta o a graffette. 

Bendaggi

I bendaggi effettuati possono essere di immobilizzazione in seguito a traumi già stabilizzati, di sostegno per attività sportive oppure possono essere bendaggi elastocompressivi ovvero che aiutano la circolazione degli arti inferiori.

Per bendaggi con bende particolari oppure medicazioni con prodotti speciali, il cliente dovrà venire con il prodotto già acquistato in farmacia.

Gestione stomie intestinali e urinarie

La confezione di una stomia su una persona, che sia intestinale o urinaria, che sia temporanea o definitiva, risulta sempre difficile da accettare sia dalla persona stessa che dai familiari per via del cambiamento che il corpo subisce e le implicazioni psicologiche che accompagnano questo momento. 

Per quanto l’ospedale possa accompagnare la persona e i familiari durante l’ospedalizzazione, a casa ci si trova da soli e spesso gestire questa situazione è emotivamente e praticamente complicato. L’accompagnamento, almeno per i primi tempi, di un professionista esperto è un toccasana per quelle persone che arrivate a casa si sentono nel ”pallone” per la gestione della stomia. 

In questi casi l’infermiere può provvedere in prima persona alla gestione della stomia, sostituzione della placca, pulizia dello stoma, cambio sacchetto,  oppure insegnare al portatore e alla famiglia la gestione della stessa seguendoli passo passo nella pratica e sostenendo emotivamente tutto il nucleo familiare. 

Posizionamento e gestione Catatere Vescicale

Il Catetere Vescicale si utilizza in determinati casi per prevenire problematiche legate all’incontinenza urinaria oppure per garantire la fuoriuscita di urina in caso di problematiche patologiche che la impediscono. Oltre il posizionamento si può effettuare o insegnare al care giver o al cliente stesso la gestione.

Nel caso in cui il cliente sia portatore di catetere permanente, si può richiedere al nostro staff infermieristico la programmazione della sostituzione mensile. Il materiale può essere sia procurato dal cliente stesso oppure compreso nella prestazione. Disponiamo di tutto il materiale necessario, in particolare cateteri sia estemporanei che permanenti,  in lattice o in silicone e sono di varie misure.

Gestione presidi e/o valutazione post ricovero.

Questo servizio offre al cliente e alla famiglia una consulenza specializzata su quali siano gli interventi da attuare al fine di proseguire una corretta assistenza alla persona nel momento del post ricovero. Gli interventi possono comprendere:

  • Valutazione infermieristica dei bisogni dell’assistito e dell’adeguatezza del suo ambiente domestico;
  • Istruzione dell’assistito e dei famigliari sull’utilizzo e la gestione di presidi quali stomie, catetere vescicale, drenaggi, PEG e altri;
  • Valutazione ferita chirurgica, rimozione punti di sutura e medicazioni.

Assistenza all’eliminazione intestinale e urinaria

L’assistenza viene attivata in caso di problematiche legate alla  funzionalità intestinale o urinaria attraverso la valutazione dei bisogni e l’attuazione di interventi infermieristici specifici. Questi possono riguardare atti tecnici, educativi e di addestramento ponendo l’attenzione anche su alimentazione, idratazione e respiro.

Nel caso di clienti con Stomia, l’infermiere può provvedere ad insegnare al portatore e alla famiglia la gestione della stessa, oppure provvederà direttamente alla sostituzione della placca e/o pulizia dello stoma.

Densitometria ossea ad ultrasuoni

La Densitometria ossea ad ultrasuoni o ultrasonometria ossea quantitativa si propone come tecnologia di riferimento per lo screening dell’osteoporosi in una società con età media della popolazione in continuo aumento e disponibilità di nuovi trattamenti per la prevenzione e la terapia delle patologie degenerative del tessuto osseo.

L’esame ultrasonometrico si effettua con lo strumento densitometro a ultrasuoni OsteoPro Easy a livello del calcagno. Questo segmento osseo presenta le superfici mediale e laterale piatte e parallele risultando facilmente accessibile alle strumentazioni. Nonostante si tratti di un sito scheletrico periferico, il calcagno è sensibile ai cambiamenti di natura fisiologica, patologica o iatrogena, rispecchiando il metabolismo osseo sistemico e risultando perciò efficace nella predizione delle fratture osteoporotiche, in particolare a livello dell’anca. Il calcagno è infatti costituito per il 90% da osso trabecolare, e presenta un elevato livello di turnover ed un tasso di riassorbimento osseo simile ai siti spinali.

Per eseguire le misurazioni con lo strumento ultrasonometrico calcaneare, il paziente deve essere seduto ed appoggiare un piede nel posizionatore. Il calcagno viene posizionato tra due membrane gonfiate tramite l’introduzione di acqua calda. In questo modo si ottiene un ottimo mezzo di trasmissione per gli ultrasuoni. Un trasduttore posto su un lato del tallone converte il segnale elettrico in onda sonora, che passa attraverso l’acqua e il calcagno del paziente. Sul lato opposto del tallone, un altro trasduttore posto a una distanza stabilita riceve l’onda sonora e la converte in un segnale elettrico che viene analizzato fornendo i valori di interesse clinici.

Tale apparecchiatura consente una diagnosi precoce dell’osteoporosi, a secco (con utilizzo soltanto del gel per ultrasuoni), e una diagnosi veloce. I dati vengono rappresentati in forma grafica e numerica, semplificando l’esito finale. L’esame è rapido e preciso: solo 15 secondi.

Le infermiere del CSB Torino sono formate per l’esecuzione di questo test e in collaborazione con THS organizzano periodicamente delle giornate chiamate ”Giornata dell’osteoporosi” in cui è possibile prenotarsi per effettuare l’esame. Per sapere la data della prossima giornata chiama il 327 8244892 oppure vai nella sezione EVENTI del sito.