,

Osteopatia in gravidanza e neonatale

L’Osteopatia viene incontro alla donna in gravidanza per alleviare sofferenze e dolori causati dai cambiamenti di peso e postura sia durante che dopo la gravidanza. Soprattutto perché il trattamento osteopatico è manuale e può ovviare all’utilizzo di analgesici e antiinfiammatori per questo periodo delicato per la donna ma soprattutto per l’embrione. 

Il trattamento osteopatico è un modo estremamente gentile di aiutare il corpo ad adattarsi ai cambiamenti che avvengono durante la gravidanza. Il trattamento lombo-pelvico dovrebbe essere indicato a tutte le gravidanze che, dal terzo mese in poi, hanno una predisposizione a sviluppare dolori muscolo-articolari e legamentosi. 
La sicurezza della mamma e del bambino sono la priorità dell’osteopata quindi il trattamento viene eseguito solo dopo avere raccolto tutti i dati necessari in merito alla storia clinica della mamma prima e durante la gravidanza. 

L’osteopatia può aiutare la donna incinta sia, come si diceva, a gestire i  disturbi legati alla gravidanza ma anche, e spesso soprattutto, ad arrivare pronta al momento del parto. I trattamenti osteopatici, infatti, aiutano ad aumentare la mobilità del bacino e permettono alla gestante di avere una buona percezione del proprio pavimento pelvico.

Post parto l’osteopata rimane utile sia per la mamma che per il neonato. In particolare, per quanto riguarda il neonato, si va a migliorare i seguenti disturbi: 

    • Plagiocefalia (asimmetria craniale)
    • Otiti, sinusiti e problemi respiratori
    • Coliche e stipsi

 

  • Rigurgiti e suzione difficoltosa 
  • Irritabilità, agitazione, disturbi del sonno
  • Scoliosi, posture scorrette e dismorfismi degli arti inferiori
  • Torcicollo miogeno, prevenzione atteggiamenti viziati

Per maggiori info chiamaci senza impegno al 327 8244892.