Gestione stomie intestinali e urinarie

Le stomie possono essere stomie intestinali o stomie urinarie ed entrambi possono essere confezionate in modo temporaneo o in modo definitivo. 

Qual è il ruolo dell’infermiere in questi casi?

Il confezionamento di uno stoma può, spesso, portare molto disagio nella persona portatrice e, molto stress per la gestione. E’ una modificazione corporea che non è sempre facilmente accettata, soprattutto all’inizio e, per questo è bene affidarsi a dei professionisti che possono affiancare la persona e la famiglia in un processo di accettazione ed educazione.  

Per quanto l’ospedale possa accompagnare la persona e i familiari durante l’ospedalizzazione, a casa ci si trova da soli e spesso, gestire questa situazione è emotivamente e praticamente complicato. L’accompagnamento, almeno per i primi tempi, da parte di un infermiere a domicilio è un toccasana per quelle persone che, arrivate a casa, si sentono nel ”pallone” per la gestione della stomia.

I nostri servizi inerenti alle stomie?

  • Percorso di educazione: prevede primi passaggi (il numero si decide insieme), in cui l’infermiere si occupa della sostituzione della placca e del sacchetto e, nel frattempo forma la persona e/o il caregiver alle sequenze e alle manovre utili. Quando la persona o il caregiver si sentono pronti, proveranno loro stessi ad eseguire la sostituzione in autonomia della placca enterostomica supervisionati dall’infermiere. L’infermiere concluderà il percorso nel momento in cui valuta la perfetta e completa autonomia da parte della famiglia nella gestione. 

 

  • Cambio placca e/o sacchetto: nei casi in cui la persona non avesse un caregiver e/o non fosse in grado di imparare l’autogestione, sarà l’infermiere in prima persona ad occuparsi della rimozione della vecchia placca, igiene e cura dello stoma e, infine, inserimento della nuova placca e sacchetto. 
  • Valutazione e gestione di eventuali complicanze: può capitare che lo stoma abbia complicanze come arrossamenti, sanguinamenti della cute peristomale, infezione. In questi casi il ruolo dell’infermiere è fondamentale per la valutazione della situazione e, nei casi non fosse necessario far intervenire un medico, può provvedere a fornire una cura e soluzione. 

 

L’assistenza può avvenire direttamente al domicilio della persona o presso il nostro ambulatorio infermieristico.

La persona deve avere la fornitura delle proprie placche e dei propri sacchetti. 

 

Il nostro servizio è attivo 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

Per prenotare chiamaci al 327 8244892 o scrivici a info@csbtorino.it 

 

Ogni infermiere del CSB Torino è laureato e iscritto all’Ordine Professionale degli Infermieri. Sono tutti in possesso di Partita Iva e, a seguito di ogni prestazioni infermieristica, rilasciano una fattura sanitaria scaricabile. All’importo di ogni fattura viene aggiunto il contributo soggettivo enpapi 4% che per legge è a carico del cliente. Per essere scaricare la fattura, il cliente deve pagare con metodo tracciabile: tutti gli infermieri sono provvisti di POS per pagamento con carte oppure si può utilizzare pagamento tramite bonifico bancario o satispay. 

 

HAI USUFRUITO DI QUALCHE NOSTRO SERVIZIO? CLICCA QUI PER LASCIARCI UNA RECENSIONE!