La testimonianza di Maria e l’importanza dei Feedback.

 Un aspetto molto importante della terapia manuale è il feedback.

Esso, infatti, è molto utile per comprendere la scelta della terapia più adatta, migliorare il risultato della terapia e permettere la crescita del terapeuta.

 

Vi riportiamo la testimonianza di Maria (nome inventato), una paziente che sta attualmente seguendo la terapia osteopatica:

Sono venuta a conoscenza di questa oasi di benessere da un’efficientissima infermiera del CSB Torino, ho seguito il suo consiglio e ho fatto bene. Mi trovavo in un periodo di forte stress e malessere, soprattutto soffrivo di dolori fastidiosi alle articolazioni. Ho usufruito di una giornata di informazione sulle attività del centro e ho incontrato il Dott. Bagagli l’osteopata con cui ho fissato il primo appuntamento. Ho frequentato un primo ciclo di trattamenti eseguiti con molta professionalità e cura da cui ho tratto un notevole miglioramento.

Al momento ricorro alle cure ogni volta che mi sento poco in forma e sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti. Spero che questa mia esperienza possa essere utile alle persone che leggeranno queste poche righe

Il Feedback nel nostro ambito riguarda in genere la valutazione sul lavoro o sul comportamento di qualcuno. In quest’ottica può essere positivo o negativo, può essere costruttivo o critico. In questo caso è stato molto importante capire che per Maria, l’osteopatia fosse la strada giusta e che per lei sapere di poter tornare ogni volta che si sente poco informa è una cosa importante.

Quando invece ci troviamo di fronte a persone che non ci danno alcun tipo di Feedback, è difficile capire se la terapia applicata sia quella più adatta ed altrettanto difficile capire se i trattamenti stiano avendo un’efficacia. Scambiarsi i feedback tra terapeuta e paziente è molto importante per creare quella che si chiama alleanza terapeutica , la quale permette di mettere i bisogni della persona al centro della terapia, bisogni che possono anche cambiare ogni volta che ci si vede.

E’ importante per crescere insieme e trovare il percorso più personalizzato possibile.

 

Quindi, perché dare un feedback è un vantaggio sia per voi che per noi terapisti?

  • In primo luogo è un vostro diritto dare un parere, lasciare un opinione sul servizio di cui avete usufruito. Servirà a voi a fare mente locale per capire se continuare o smettere, se tornare eventualmente quando ne avrete bisogno e se avete speso i soldi nel modo giusto.
  • Serve agli altri e indirettamente a voi per avere un’idea delle persone a cui vi state rivolgendo e parlando di salute è molto importante. Sicuramente prima di andare in vacanza o al ristorante andate a cercare i voti e le recensioni di hotel, case e posti in cui mangiare. Così fanno in molti anche per i centri di terapia manuale e per i professionisti sanitari. Dunque lasciando i vostri commenti direttamente ai terapisti o tramite piattaforme on line, aiutate altre persone e loro aiuteranno voi a fare la vostra scelta.
  • Aiuta noi a crescere come team, professionisti, terapeuti e questo indirettamente è un vantaggio per voi che potrete usufruire di un servizio sempre migliore. Infatti un feedback che sia positivo o negativo è molto utile per noi terapisti, in quanto possiamo capire cosa stiamo facendo bene o male. Ci sprona a migliorare e ci fa capire dove migliorare, premettendo che la critica deve essere sempre costruttiva.
  • Infine un feedback può essere sempre fonte di informazioni. Se ad esempio qualcosa è andata male e volete capire perché, dando un’opinione, l’operatore potrà rispondere aiutandovi a sciogliere i vostri dubbi. Qualcosa può andare male per qualsiasi motivo ed è giusto che vi chiediate il perché, ed è giusto che il professionista possa spiegare cosa sia successo.

Bastano due righe. 

E’ chiaro che la testimonianza più bella è sempre vedere il paziente stare bene e ringraziare direttamente l’operatore, ma bastano davvero dure righe inviate in privato, lasciate sulla pagina Facebook o via mail per aiutarci a migliorare e aiutarvi stare meglio.

Riccardo Bagagli – Osteopata