La Testimonianza di Elena: percorso al CSB Torino.

Ci piace raccontare delle storie, storie che finiscono bene.

Storie che sono iniziate fuori di qui e sono passate dal CSB Torino. Per noi sono piccole soddisfazioni: sapere che alcune persone  passate di qua hanno avuto non solo grossi benefici per la loro salute, ma hanno cambiato in meglio pezzi della loro vita. Quindi perché non raccontarvele?

La condivisione di questi racconti è la parte migliore, perché qualcuno ci si può ritrovare in queste parole e chissà che non serva per dare uno spunto e far conoscere le Terapie che offriamo con cui alcune persone hanno tratto davvero un beneficio.

Ecco la testimonianza di Elena.

”Ho scoperto il CSB quasi per caso, in un momento molto delicato della mia vita.

Dopo la diagnosi di carcinoma mammario e l’intervento di mastectomia, ricevetti l’istologico che mi preannunciava 6 cicli di chemioterapia, seguiti dalla terapia ormonale. Ma prima di iniziare le terapie, decisi di fare ancora un piccolo intervento (crioconservazione) che mi avrebbe consentito di preservare la fertilità, duramente messa a rischio dalle terapie legate a questo tipo di carcinoma.

Non immaginavo, però, che avrei dovuto fare iniezioni giornaliere per circa 20 giorni:  “Puoi farle da sola, sono sottocute”, mi disse il medico, peccato che io non sapevo nemmeno da che parte iniziare, oltre al fatto che non mi sentivo a mio agio nel maneggiare aghi! Disperata, mi recai in farmacia per chiedere aiuto e mi venne indicato il centro CSB Torino, tenuto da un’infermiera.

Ed è così che ho fatto la conoscenza di Sara Sblendorio, titolare del CSB Torino. Si è presa cura di me ogni giorno per 20 giorni, rendendo quel periodo così faticoso, più leggero. Grazie alla professionalità e alla grande attenzione alla persona, il momento delle iniezioni è diventato un momento speciale, in cui qualcuno si prendeva cura di me.

Il CSB Torino è un posto davvero unico: oltre alle prestazioni infermieristiche, ospita professionisti che propongono trattamenti olistici e la sinergia tra le due professioni è veramente eccezionale.

Sono tornata al Centro a fine agosto, al termine dei cicli di chemioterapia. Può sembrare strano, ma se i mesi precedenti erano stati durissimi, ricominciare a vivere quella quotidianità che avevo lasciato in sospeso per 9 mesi, mi sembrava ancor più duro: sentivo il fisico stanco, in fase di recupero sì, ma con poca energia e soprattutto sentivo dentro di me di voler cambiare qualcosa per poter ri-nascere.

Per questo ho deciso di provare il Tocco Armonico. Ancora una volta Sara si è presa cura di me, accompagnandomi per 4 incontri. Da questo lento massaggio corporeo sia il fisico che la mia mente hanno tratto beneficio: c’è stata non solo una graduale ripresa delle energie fisiche, ma anche un lavoro profondo sulla parte emotiva. Ho preso consapevolezza di molti “blocchi” emotivi, molti li ho sciolti. Il senso di benessere e di “svuotamento” è ciò che ho provato alla fine del percorso.

Il Tocco Armonico è stato il modo migliore per ridarmi lo slancio e ritornare a Vivere!

Grazie Sara!”

*Elena è un nome inventato per mantenere l’anonimato.